Ipse dixit

Accade, è accaduto e potrebbe ancora accadere che una normale lettera, inviata da Roma, venga recapitata a Milano dopo circa un mese. È meno normale che una sentenza definitiva della Magistratura che condanna alla reclusione un cittadino venga notificata negli stessi tempi.

Alessandro Sallusti è stato condannato dalla Cassazione a quattordici mesi di carcere il 26 settembre 2012. Il successivo 1° ottobre è partita da Roma per Milano la comunicazione della sentenza. Quando sia giunta a destinazione, non è dato saperlo. Sta di fatto che a Sallusti il provvedimento è stato notificato solo ieri 19 ottobre. Tempo trenta giorni e il Direttore de’ Il Giornale finirà nelle patrie galere. A meno che…

per gentile concessione di Vauro Senesi

mimmo

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...