Lo sconcerto e la protervia

Gerardo Bianco

Ancora oggi, consapevole dell’era in cui viviamo, mi sento sconcertata e disgustata da certi articoli addirittura di ex ministri, per la precisione Gerardo Bianco. Infatti ha rilasciato al Giornale una dichiarazione che ha suscitato non poche polemiche, e cioè che per un parlamentare una pensione di 4.000 euro al mese è appena sufficiente a vivere e, non contento a seguito delle polemiche, ha rincarato la dose ai microfoni della Zanzara, su Radio 24, sostenendo che appunto 4.000 euro al mese di pensione come ex parlamentare, che come lui viaggia per il Paese facendo conferenze nelle scuole (con un rimborso totale per i parlamentari di 800 mila euro l’anno, e scusate se è poco!), possono appena consentire una vita decente, quando non c’è bisogno di una badante.
Sapete cosa sostiene ancora? Che un funzionario di banca, un giornalista, un magistrato o un professore prendono altrettanto. Su questo mi permetto di avere seri dubbi, almeno per l’insegnante di cui conosco effettivamente il reale stipendio e di conseguenza la successiva pensione! Inoltre lamenta che pensioni come la sua (5.500 euro, come da sua stessa dichiarazione) sono per dodici mensilità, senza la tredicesima e la quattordicesima e se non avesse il rimborso dei viaggi fino a 1.000 euro non ce la farebbe. Poverino, vogliamo fare una colletta?
Ma poi dico a 81 anni, tanti ne ha, perché non se ne sta a casa, dispensandoci dal profondere il “suo grande sapere” (peraltro credo proprio non richiesto, visto che ci sono altre belle menti che possono grandemente supplire alla sua mancanza)? Si dedicasse alla lettura, alla pittura a un hobby che ci costi meno e la smetta di dichiarare che il parlamentare non è un cittadino come gli altri, perché è stato ai vertici dello Stato come legislatore e quindi non può essere uguale!
Ripeto, mi stupisco ancora di tanta presunzione e boria, visto anche in quale situazione politica ed economica ci troviamo attualmente.
Infine, ma non per ultimo, mi addolora leggere frasi assurde, come sopra riportato, che con 4.000 euro al mese non ci si paga neanche la badante: ma lui lo sa che c’è chi campa con 400 euro al mese (con uno zero in meno della sua pensione) e che a volte non ha neanche da mangiare? Certamente quella persona non potrà mai permettersi una badante!
Ma il vecchio detto “chi ha la pancia piena….” è sempre dolorosamente valido.
Uno sfogo ed una esternazione da una sempre solita illusa che qualcosa possa cambiare.

Laura

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...