Felicità è…

ricordi 2Rifletto sul malessere che in questi giorni circonda e coinvolge un po’ tutto e tutti, e penso che non è mai facile guardarsi dentro.

Non è mai facile fare i conti con ciò che ci ha fatto soffrire. E poi cosa succede? Il tempo passa, e così anche i momenti belli diventano ricordi malinconici da dimenticare per autodifesa. Con il tempo si smette, per forza di cose, di guardarsi dentro, alcune cose è meglio lasciarle lì. Ma il vuoto che lasciano non si colma così facilmente, non può essere semplicemente dimenticato, e così finiamo per riempirlo ancora di ricordi. Ma i ricordi in fondo, fanno parte di un passato che come il futuro non esiste. Esiste soltanto un presente, quindi forse è davvero necessario oggi fare i conti con il proprio presente affinché non diventi un passato ingombrante e doloroso. Non si può essere per sempre la proiezione di ciò che si è stati, penso che sia necessario sapersi rinnovare nel profondo, saper dare nuova linfa al proprio essere, analizzandosi senza riserve, senza giustificazioni. Essere consapevoli dei propri limiti per poter così accettare quelli altrui. Non è facile essere in pace con sé stessi, ma per esserlo con gli altri è necessario.
In un mondo fatto di lamenti, in una società che ci tiene a ricordarci, giorno dopo giorno, quello che non abbiamo, l’ideale sarebbe valorizzare ciò che è veramente importante, che riflettendo è alla portata di tutti.

La felicità in fondo è un fattore esclusivamente soggettivo.

Giuseppe Montoro

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...