Musica, musica, musica…

piano e violinoIn un precedente post, Luca Lesignoli ci ha parlato della funzione educativa della musica. “Con la musica, diceva, si impara ad essere seri, precisi, metodici, ma anche fantasiosi ed estroversi. Con la musica si impara a stare assieme agli altri, a rispettare le regole. A rispettare ed elogiare i migliori, a seguire un maestro. Suonando in un’orchestra, anche scolastica, si capisce che in un gruppo tutti sono importanti, e c’è bisogno dell’apporto di tutti perché le cose riescano bene: dello strumento solista, ma anche dell’accompagnamento”.

Oggi ci piace segnalare che a Cercola, un comune della cintura urbana di Napoli, presso l’Auditorium dell’Istituto Comprensivo “A. Custra” si terranno una serie di eventi musicali secondo il seguente calendario:

3 giugno
Coro della Scuola Elementare Modigliani dell’Istituto Comprensivo “A. Custra”.

6 giugno
Trio Curti di Chieti – Una formazione non strettamente “classica” per pianoforte, fisarmonica e voce.

8 giugno
Istituto Musicale Pareggiato P.I. Tchakvskyi di Nocera Terinese – Lamezia Terme – Una formazione cameristica che coniuga rigore accademico e innovazioni compositive.

9 giugno
Concerto per 24 mani (Conservatorio San Pietro a Majella di Napoli), dove in un viaggio musicale tra stravaganze musicali e curiosità compositive, i concertisti mostreranno talento e ironia.

10 giugno
Saggio di fine anno di pianoforte, chitarra, violino e batteria.

La manifestazione ci è stata segnalata dal professor Gabriele Ottaiano.

Annunci

2 thoughts on “Musica, musica, musica…

  1. Se mancasse la musica nella nostra vita sarebbe come se mancasse l’aria.
    I generi musicali sono svariati, ognuno con una propria connotazione, a chi ne piace uno a chi ne piace un altro ma tutti, quando li ascoltiamo e ne rimaniamo colpiti ed estasiati, ci trasportano in un mondo a parte, ci isolano dalla realtà.
    E’ proprio in questi momenti difficili della nostra vita quotidiana che possiamo trovare nella musica il conforto ed anche la forza per affrontarli.
    Grandi musicisti in ogni epoca, anche forse più buia dell’attuale, hanno saputo creare capolavori indimenticabili che ancora oggi sono immortali.
    Una piccola riflessione da profana (le mie esperienze musicali si limitano al coro delle scuole elementari con trasferte al Teatro dell’Opera a Roma e una a Firenze e successivamente, anche se mi sarebbe sempre piaciuto saper suonare bene uno strumento, ho solo a strimpellato la chitarra in gioventù): i testi delle canzoni e i cantanti di oggi mi lasciano indifferente, anzi tanti non mi piacciono proprio!
    Auguro ai ragazzi che parteciperanno alle manifestazioni dell’Auditorium di Cercola di proseguire nella loro passione e di coltivarla al meglio per lasciarci bella musica.
    LAURA

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...