Le ultime parole famose

indexCronistoria di una vicenda politica grave ma non seria. Anno di grazia 2013

28 settembre
Silvio Berlusconi: «I ministri Pdl si dimettano per non rendersi complici di una odiosa vessazione imposta dalla sinistra agli italiani».

Maurizio Gasparri: «Le dimissioni dei ministri sono una scelta ovvia. Un governicchio sarebbe una scelta demenziale».

29 settembre
Silvio Berlusconi: «Non possiamo sostenere il governo delle tasse».

30 settembre
Silvio Berlusconi: «La nostra alleanza con il governo Letta è finita».

Angelino Alfano, Gaetano Quagliariello, Beatrice Lorenzin, Maurizio Lupi, Nunzia De Girolamo: «Le nostre sono dimissioni irrevocabili».

Michaela Biancofiore: «Berlusconi ne uscirà a testa alta, come sempre».

1° ottobre
Silvio Berlusconi: “Enrico Letta e Giorgio Napolitano hanno permesso il mio assassinio politico, non sono più credibili ed affidabili. Il Pdl domani vota no alla fiducia al governo Letta».

Mara Carfagna: «Noi di Forza Italia non saremo mai complici di miopi politiche».

Lucio Malan: «Non ci sono margini di trattativa».

Francesco Giro: «Il presidente Berlusconi ha ribadito la sua intenzione di non votare la fiducia all’attuale governo Letta».

Ignazio Abrignato: «Dopo il chiaro tentativo della sinistra di voler eliminare Berlusconi dalla scena politica, con che coraggio ci si può chiedere di votare la fiducia a Letta?»

Giancarlo Galan (parafrasando Churchill): Potevano scegliere tra il disonore e la guerra. Quelli del Pd hanno scelto il disonore e avranno la guerra».

Mariastella Gelmini: «Siamo uniti con il Presidente Berlusconi in Forza Italia».

Deborah Bergamini: «Questo Paese ha bisogno di essere liberato da un sistema di opacità che ribalta sistematicamente il senso delle cose che accadono».

Alessandro Sallusti a Cicchitto (a Ballarò): «Vigliacco, sei la stampella della sinistra!»

2 ottobre
Silvio Berlusconi: «Si vota NO alla fiducia».

Michaela Biancofiore: «Ho il voltastomaco, i traditori finiscono reietti e non rieletti».

Renato Brunetta: «Dopo lunga ed approfondita discussione, la decisione di sfiduciare Enrico Letta è stata presa all’U-NA-NI-MI-TÀ. E abbiamo fatto anche la controprova: zero voti per la fiducia a Letta.».

Sandro Bondi: «Lei, presidente Letta, insieme al suo Governo, fallirà. Basta prenderci in giro!»

Libero (direttore Maurizio Belpietro): «Berlusconi va allo scontro: sarà sfiducia»

Ma…

Silvio Berlusconi interviene al Senato e dichiara: «Abbiamo deciso di esprimere voto di fiducia al governo Letta». Subito dopo, uscendo dal Senato, afferma: «Non ho fatto nessuna marcia indietro».

Sì, la situazione politica italiana è grave ma non è seria. Parole di Ennio Flaiano, mai così coerenti con gli avvenimentidi questi giorni.

Cantastorie

Annunci

2 thoughts on “Le ultime parole famose

  1. Allora quando io dico che è un “guitto” e che il suo posto era e doveva rimanere quello di cantante sulle navi da crociera, non ho ragione? Almeno lì potevano ascoltarlo solo i turisti, non tutta l’Italia o, ancora peggio, il resto del mondo!
    Non ci sono altri commenti.

    LAURA

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...