Asfaltiamo le regole

di Gianluca Bellentani

trazzera 3Non vorrei annoiare nessuno riprendendo la storia della trazzera (leggi mulattiera), approntata dai 5 Stelle, grazie a 300.000 euro dati dai tagli ai loro stipendi. Un’iniziativa lodata da tutti i siciliani indistintamente, anche da coloro da sempre avversi al Movimento. Un’iniziativa che porterà sicuramente voti e che probabilmente consegnerà la Sicilia in mano ai grillini. La Giunta siciliana di Crocetta su questa cosa ha davvero dormito, e questo è un fatto ineludibile. Certamente il piano che prevede un intervento da 40 milioni di euro per la messa in sicurezza del tratto dell’autostrada che collega Palermo a Catania ha tempi lunghi per essere iniziato, ma un palliativo doveva comunque essere trovato, almeno per i primi tempi. Non si possono lasciare i cittadini alla mercé degli eventi senza intervenire. Quelli del Movimento invece qualcosa lo hanno fatto, magari poco ma anche poco è meglio di niente.
Certo la strada presenta problemi: i camion e le moto non possono transitare, la velocità consentita è di 20 km/h, ma sicuramente i vantaggi sono molto superiori allo fatto di dover percorrere tanti chilometri in più.

Qualcuno, giustamente, ha fatto presente che la trazzera in questione era un’opera anche di interesse storico, visto che venne fatta al tempo dei Borboni, ma ecco che subito si ricorda quanti siano stati negli anni passati le violenze e gli sfregi al territorio e ai monumenti (cosa verissima!).

Il sottoscritto, che vive in Emilia, Regione come amministrazione lontana anni luce da quella siciliana, ma pur sempre in Italia, rimane invece basito, sia davanti a questo intervento stradale che ai vari commenti ne derivano. Come può il cittadino privato intervenire su un qualcosa di pubblico? Come cittadino privato certo posso togliere la neve dalla strada, posso spazzare le foglie e liberare le buchette intoppate da rami e fogliame. Posso raccogliere rifiuti per la strada e anche deiezioni di cane non mie, ma di certo non posso intervenire su cose di bene pubblico. Se la strada comunale o cartelli-trazzera-5-stelle- tagliataprovinciale che passa davanti casa mia presenta buche, non posso certo preparami in casa del bitume e poi stenderlo sull’asfalto. Se l’erba nei parchi è troppo alta, non posso certo tagliarla io senza avere il permesso del Comune.
Se dovesse essere vittima di un incidente su questa strada, a chi dovrà rivolgersi il conducente del mezzo per essere risarcito di eventuali danni? Come si fa a sostenere che, visti i danni fatti in passato, uno in più non cambia? Questo vuol dire asfaltare le regole e rendere la Sicilia molto più simile come amministrazione a un Far West piuttosto che ad una meravigliosa regione.

Annunci

2 thoughts on “Asfaltiamo le regole

  1. Non ho niente da eccepire. E allora? Che famo? Aspettiamo che i politici e la burocrazia ricordino improvvisamente che esiste un popolo esistono cittadini. Non è’ possibile potrebbero essere considerati “populisti” che attualmente è’ la più offensiva fra’ le parole ch puoi dire a un poitico . Io non ho votato i grillini, ma non capisco perché dovrei criticare. Credo sia più giusto farlo contro chi dovrebbe e non fa’ . A prescindere d’al colore

  2. Sicuramente i grillini, almeno per il momento, hanno risolto un problema, ma in un consesso civile esiste procedure di cui tener conto, perché, se è normale e anche giusto che i grillini si adoperino per realizzare una strada che non c’è, era altrettanto normale e giusto che leghisti si inventassero le ronde padane perché lamentavano l’assenza dello Stato in materia di sicurezza? E se io e alcuni cittadini del mio quartiere, con l’aiuto di qualche medico, ci inventassimo un pronto soccorso? secondo questo criterio, sarebbe normale anche questo? Naturalmente, con gli esempi sono tanti…

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...