Mediazione

di Gianluca Bellentani — 

rb3Dopo mesi di braccio di ferro all’interno del PD, finalmente si trova un punto di accordo tra la maggioranza e la minoranza dem. Uso la parola ”finalmente” in quanto, davvero, era una situazione che si protraeva da troppo tempo. Chi ancora crede nel progetto PD dovrebbe rallegrarsi della cosa e invece le considerazioni delle due parti non cambiano di tono. Chi parla di “una minoranza che si è venduta per un piatto di lenticchie” e chi di “tanto rumore per nulla”.
Che certi discorsi possano essere fatti dentro a un bar, da gente che di politica ne capisce quanto il sottoscritto di matematica quantistica passi, ma che certi ragionamenti vengano fatti da personaggi che la politica la masticano da anni, francamente la cosa è assai deprimente. Probabilmente un ventennio berlusconiano ha rincretinito un po’ tutti.

Cosa è una mediazione? È un cercare un punto di incontro tra due pareri opposti.
Questo avviene sempre nella vita, in famiglia come nel lavoro e come nella vita sociale di ognuno di noi. Certamente chi ha la maggioranza potrà giustamente avere di più da questa mediazione, ma sarebbe opportuno ricordare che non si sta parlando di raccogliere ciliegie e chi più ne raccoglie più è bravo. Qui si sta parlando di una Legge Costituzionale, una cosa che dovrebbe interessare tutti.
In una mediazione non vi sono né vincitori né vinti. La maggioranza potrà indicare per il Senato i nomi da far scegliere ai cittadini, come voleva, ma non potrà nominarli direttamente. La minoranza ottiene che i Senatori possano giustamente essere scelti dagli elettori, però tra nomi indicati. Alla fine chi vince è il PD, che si rafforza al proprio interno: e questo dovrebbe far riflettere tutti e servire da esempio anche per il futuro.
Certe diatribe interne, spesso condite da espressioni ed epiteti da asilo infantile, non sono degni di un grande partito.

Annunci

One thought on “Mediazione

  1. Purtroppo in questo paese da più di 20 anni si è fatta strada l’idea della democrazia autoritaria. Di una maggioranza che governa contro la minoranza. La democrazia è dialettica, è mediazione tra le parti. Senza scomodare Hegel è la sintesi tra diverse tesi.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...