La resurrezione da venire

La parola Pasqua deriva da “Pesah”, che significa “passare oltre”

1930547_1003636379731176_8762225384208816601_n

Sarà Pasqua per tutti quando anche questa gente “passerà oltre”

Annunci

One thought on “La resurrezione da venire

  1. Fiction o realtà, la fede in Cristo è a prescindere*
    Qualche settimana fa – trasmesso da una tv privata – ho visto il film the BoDY tratto da
    un romanzo dello scrittore inglese Richard Sapir. Narra di una archeologa israeliana che trova in
    una tomba risalente al primo secolo d.c. lo scheletro di un uomo crocifisso, con i segni di una
    corona di spine sul capo e con le gambe non spezzate, come avvenne proprio per Gesù. Sempre
    nella suddetta tomba viene anche trovato un vaso di terracotta che avrebbe contenuto un unguento per pulire il corpo martoriato. Il vaso, esaminato da una rinomata studiosa, viene datato intorno all’anno 30 d.C. il Vaticano invia un prete – interpretato da Antonio Banderas – profondo conoscitore della storia dei primi cristiani, sperando che questi possa chiarire il mistero di tanta scoperta e soprattutto stabilire che si tratta di una vera bufala. La trama, mano a mano si ingarbuglia sempre di più… e sempre di più il prete si va convincendo che quello scheletro appartenga proprio a Gesù… nella seconda parte del film prendono il sopravvento sequestri, sparatorie, ammazzamenti vari tra servizi segreti, polizia privata, ebrei, delinquenti comuni ecc. e anche il prete e l’archeologa vengono feriti, ma si salveranno. Alla fine, per eliminare ogni prova, ogni sospetto ed ogni altra fantasia arriva l’ordine del cardinale di Gerusalemme di eliminare la tomba, lo scheletro, il vaso ecc. facendo saltare con una bomba tutto in aria. Questo perché una così sconvolgente scoperta avrebbe minato nel profondo la religione cristiana in quanto proverebbe che non c’è stata alcuna resurrezione. Per me, umile credente e senza alcuna preparazione teologica, risorto o meno, non cambia di una virgola il valore e il divino insegnamento delle parole di Gesù.
    E in verità non condivido affatto ciò che la chiesa ha sempre sostenuto, San Paolo docet, che se
    il Cristo non è risorto la fede è vana. Sostengo che si può seguire il Vangelo senza sperare nella
    vita dopo la morte. Affermo che Gesù è Dio anche se non è risorto. Personalmente lo amo ancora
    di più – e ancora di più lo sento vicino – quando leggo che ha avuto altri fratelli ed altre sorelle,
    che ha “amato” Maria Maddalena e da lei ha avuto una figlia. E lo amo come uomo e come Dio,
    perché solo Dio poteva parlarci come Lui ci ha parlato, perché solo Dio, tra gli altri insegnamenti,
    poteva lasciarcene tre che sono i pilastri di ogni religione: – “non fare agli altri ciò che non vuoi
    sia fatto a te”, “prima di guardare la pagliuzza negli occhi di tuo fratello, guarda la trave che tu
    hai negli occhi”, e infine “chi è senza peccato scagli la prima pietra”!
    Chi, se non Dio, poteva lasciarci tali insegnamenti?
    Raffaele Pisani

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...