Ah, la serietà!

Renzi 1La serietà non è di questo premier!
Forte del successo ottenuto alle elezioni europee, pensava di essere il padrone del mondo e sfidò amici e nemici: “Se perdo il referendum costituzionale vado a casa, lascio la politica e faccio altro”. Così parlò Matteo Renzi, precisando con limpida chiarezza che si sarebbe dimesso da segretario dem e da presidente del Consiglio.

Poi venne il referendum sulle trivelle e, pur avendolo vinto – ma a fatica – si preoccupò di far sapere che la sua non era una sfida, ma semplicemente una questione di etica della responsabilità. “Questo governo ha fondato il suo programma sulle riforme istituzionali, per cui, se il popolo le respinge, è giusto e doveroso che il governo lasci”. Cioè, fuori da palazzo Chigi, ma non dalla guida del Pd.

Più avanti vennero le elezioni amministrative, e dopo una scarica di sberle elettorali forza 10, ci ha tenuto a precisare che “comunque vada il referendum costituzionale, si voterà nel 2018”.

Eppure aveva paventato eclissi solari, pioggia di cenere e lapilli, caduta di meteoriti nel caso di sconfitta del SÌ. Aveva, altresì, minacciato, come se ne fosse il padrone, lo scioglimento del Parlamento e vaticinato il vuoto istituzionale con conseguenti crisi economiche e finanziarie da sommare alla crisi economica e finanziaria che già tanti problemi ci sta creando.

E allora è vero, la serietà non è di questo premier!
Non lo è anche perché vuole vincere il suo match contro un avversario al quale legare una mano dietro la schiena. Prima ha messo nei posti strategici della Rai alcuni suoi simpatizzanti, poi ha negato all’Anpi di esporre le proprie ragioni sul dissenso alle ri-forme nelle Feste de’ l’Unità, da sempre luogo di confronto aperto, e infine non perde occasione di ridicolizzare i dirigenti del Pd che non si allineano alle sue posizioni.

Già, la serietà non è di questo premier!
Non lo è perché insiste a portare argomenti a favore del SÌ demagogici e populisti e, insieme alla sua ministra Boschi, continua ad assimilare chi ha scelto di votare NO alla destra più becera che va da Gasparri a Casa Pound, ma poi sostiene che bisogna anche raccattare i voti della destra.
Non lo è perché a ogni tornata elettorale blandisce gli italiani con un regalo monetario che non appiana le disuguaglianze, ma rende i ricchi più ricchi e i poveri più poveri.
Non lo è perché assimila il referendum costituzionale a un derby calcistico e pur di vincerlo promette anche l’impossibile.
Non lo è perché il suo braccio di ferro con l’Unione Europea è una parte in commedia degna del peggior populista.

No, la serietà non è di questo premier, che, ahimè, mi conduce ad essere d’accordo con quanto affermava ieri Andreotti e oggi Brunetta: per Renzi “meglio tirare a campare che tirare le cuoia”. E questo decisamente è troppo!

Il 4 dicembre voterò NO soprattutto perché questo cambiamento di forma della Costituzione non mi convince, ma confesso che il mio NO è inteso anche a cercare di ridimensionare la protervia di Renzi.

Annunci

One thought on “Ah, la serietà!

  1. D’accordissimo !!!!! Ma che dire anche di tutti quelli (per lo piu’ PD) che, anche senza aver letto e riflettuto sulla riforma, la voteranno perchè a loro piace l’atteggiamento decisionista del “fare” e asfaltatore senza riguardi di questo ragazzotto fiorentino ? Mio padre me lo diceva quale era il clima che ha consentito al fascismo di prendere il potere ! Questa riforma crea involuzioni autoritarie ? Già il 5 dicembre no (se passa) , ma pian piano sì . Pensiamo che essa potrebbe essere del tutto funzionale ad un Trump che come in America sbucasse da un momento all’altro.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...